“Cannes a Firenze”, 2a edizione [18 – 26 giugno]

Dopo il grande successo della prima edizione, torna a Firenze, dal 18 al 26 giugno, evento d’apertura dell’Estate Fiorentina, la rassegna Cannes a Firenze, proposta dal festival della 50 Giorni, France Odeon, diretto da Francesco Ranieri Martinotti, in collaborazione con Quelli della Compagnia FST, l’Institut Français Firenze e il sostegno della Banca di Cambiano.
Un’opportunità imperdibile, per i Toscani e i tanti visitatori della nostra città, per poter vedere a Firenze le novità cinematografiche che sono state presentate alla 68esima edizione del Festival di Cannes (13 al 24 maggio).

I film in programma, provenienti sia dal Concorso, che dalle sezioni Un certain regard e Quinzaine des réalisateurs, saranno proiettati allo Spazio Alfieri.

Sarà inoltre allestita, sempre allo Spazio Alfieri, la mostra fotografica di Alessandro Becattini  Un occhio fiorentino sulla Croisette, una selezione di scatti dal 68° festival di Cannes, in programma dal 18 al 25 giugno 2015.

programma

programma_CANNESGIOVEDì 18 GIUGNO
ore 19.00 | Un certain regard 
HRÙTAR / RAMS di Grimur Hakonarson
con Sigurdur Sigurjonsson,Theodor Juliusson | 2015, Islanda – 93’ – v.o. islandese sot.ita.
BIM Distribuzione| PREMIO UN CERTAIN REGARD
Due allevatori, due fratelli che, a causa di divergenze ormai sepolte tra le coltri della memoria, non si rivolgono la parola da quarant’anni. Solo una volta l’anno Gummi e Kiddi accettano di trovarsi nella stessa stanza per partecipare alla competizione locale che premia il miglior montone, un premio che regolarmente finisce in mano all’uno o all’altro. Un giorno lo sconfitto Gummi fa una scoperta preoccupante esaminando l’animale vincitore; una scoperta che mette in moto una inesorabile catena di eventi…
ore 21.00 | Quinzaine
LES COWBOYS di Thomas Bidegain
con John C. Reilly, Finnegan Oldfield, François Damiens | 2015, Francia – 114’ – v.o. francese/inglese sot.ita.
Un grande prato, un raduno da qualche parte nell’est della Francia. Alain è uno dei pilastri di quella comunità. Ha ballato con Kelly, la figlia di 16 anni, sotto gli occhi della moglie e del loro giovane figlio Kid. Ma quel giorno Kelly scompare. La vita della famiglia crolla. Alain non cessa di cercare sua figlia, al prezzo dell’amore della sua famiglia e di tutto ciò che possedeva. Nella ricerca sarà supportato da Kid, suo figlio, che ha sacrificato la sua giovinezza in questa ricerca senza fine.


VENERDì 19 GIUGNO

ore 18.30 | Semaine de la Critique
LA TIERRA Y LA SOMBRA /LAND AND SHADE di Césare Augusto Acevedo
con Haimer Leal, Hilda Ruiz | 2015, Colombia/Francia/Olanda/Cile/Brasile –  97′ – v.o. spagnolo sot.ita.
Satine Film | PREMIO CAMÉRA D’OR
Alfonso è un vecchio contadino che torna al paese per essere al capezzale di suo figlio morente. Egli scopre un paesaggio apocalittico: la casa è circondata da grandi piantagioni di canna da zucchero e una pioggia di cenere dovuta allo sfruttamento della piantagione cade incessantemente sulla casa, aggravando la malattia del figlio. 17 anni dopo aver abbandonato quella casa, Alfonso tenterà di riconquistare il suo posto e salvare la sua famiglia.
ore 20.30 | Quinzane
MUCH LOVED di Nabil Ayouch
con Loubna Abidar, Asmaa Lazrak, Halima Karaouane 2015, Marocco | Francia – 108’ – v.o. arabo sot.ita.
CINEMA
Presentato in collaborazione con Middle East Now Festival
Nella moderna Marrakech, Noha, Randa, Soukaina, Hlima e altre donne vivono una vita di amore in vendita. Sono prostitute, oggetto del desiderio, brandelli di carne da esporre fino allo stremo in cambio del denaro che regola i ritmi del piacere e le umiliazioni loro inflitte. Piene di gioia e unite dalla complicità, tanto dignitose quanto libere nel loro universo femminile, vincono la violenza della società marocchina che le sfrutta e al tempo stesso le condanna.
ore 22.30 | Quinzane
LES COWBOYS di Thomas Bidegain
con John C. Reilly, Finnegan Oldfield, François Damiens | 2015, Francia – 114’ – v.o. francese/inglese sot.ita.
Un grande prato, un raduno da qualche parte nell’est della Francia. Alain è uno dei pilastri di quella comunità. Ha ballato con Kelly, la figlia di 16 anni, sotto gli occhi della moglie e del loro giovane figlio Kid. Ma quel giorno Kelly scompare. La vita della famiglia crolla. Alain non cessa di cercare sua figlia, al prezzo dell’amore della sua famiglia e di tutto ciò che possedeva. Nella ricerca sarà supportato da Kid, suo figlio, che ha sacrificato la sua giovinezza in questa ricerca senza fine.


SABATO 20 GIUGNO

ore 18.00 | Semaine de la Critique
LA TIERRA Y LA SOMBRA /LAND AND SHADE di Césare Augusto Acevedo
con Haimer Leal, Hilda Ruiz  | 2015, Colombia/Francia/Olanda/Cile/Brasile – 97′ – v.o. spagnolo sot.ita.
Satine Film | PREMIO CAMÉRA D’OR
Alfonso è un vecchio contadino che torna al paese per essere al capezzale di suo figlio morente. Egli scopre un paesaggio apocalittico: la casa è circondata da grandi piantagioni di canna da zucchero e una pioggia di cenere dovuta allo sfruttamento della piantagione cade incessantemente sulla casa, aggravando la malattia del figlio. 17 anni dopo aver abbandonato quella casa, Alfonso tenterà di riconquistare il suo posto e salvare la sua famiglia.
ore 19.45 | Concorso
UMIMACHI DIARY / OUR LITTLE SISTER di Hirokazu Kore-Eda
con Haruka Ayase, Masami Nagasawa, Kaho | 2015, Giappone – 128’ – v.o. giapponese sot.ita.
BIM Distribuzione
Nella cittadina di Kamakura vivono tre sorelle (Sachi, Yoshino e Chika) il cui padre le ha lasciate da 15 anni per iniziare una nuova convivenza. In occasione del suo funerale le ragazze fanno la conoscenza della sorellastra adolescente Suzu che accetta volentieri l’invito ad andare a vivere con loro.
ore 22.00 | Concorso
THE LOBSTER di Yorgos Lanthimos

con Colin Farrell, Rachel Weisz, Ben Whishaw | 2015, Irlanda/Regno Unito/Francia/Grecia/Paesi Bassi – 118’ – v.o. inglese sot.ita.
Good Films | PREMIO DELLA GIURIA
In un prossimo futuro ogni persona single viene arrestata, trasferita in hotel e dispone di 45 giorni di tempo per trovare l’anima gemella. Trascorso questo tempo, sarà trasformata in un animale di sua scelta. Per sfuggire a questo destino, un uomo scappa ed entra a far parte di un gruppo di resistenza: i Solitari.


DOMENICA 21 GIUGNO
19.00 | Quinzane
ALLENDE, MI ABUELO ALLENDE di Marcia Tambutti Allende

2015, Cile/Messico – 97′ – v.o. spagnolo sot.ita.
PREMIO MIGLIOR DOCUMENTARIO
Presentato in collaborazione con Festival dei Popoli
“Salvador Allende, il primo presidente democratico-socialista eletto era anche mio nonno. L’11 settembre 1973 un colpo di stato militare di estrema destra ha destitui- to e sequestrato mio nonno e i componenti del governo, ci ha costretti all’esilio e messo una dittatura repressiva in Cile per 17 anni. Trentacinque anni dopo, ritorno in Cile alla ricerca di Chicho – il suo soprannome familiare – desiderando lasciarmi alle spalle la sua immagine iconica e riportare alla mente immagini e ricordi di lui e della nostra famiglia. Ma per la mia famiglia ci sono anche molti sentimenti irrisolti a lui collegati. Attraverso il mio viaggio avverto riluttanza e disagio, ma comincio a capire la complessità delle loro emozioni. Il paradosso tra pubblico e privato si approfondisce: la mia ricerca rispecchia la società cilena” (Marcia Tambutti)
21.00 | Concorso
SHANHEGUREN/ MOUNTAINS MAY DEPART  di Jia Zhang-Ke

con Zhao Tao, Zhang Yi, Liang Jingdong | 2015, Cina/Giappone/Francia – 131’ – v.o. inglese/mandarino sot.ita.
Cina, fine 1999. Tao, una giovane ragazza di Fenyang, è corteggiata da due amici d’infanzia, Zang e Lianzi. Zang, proprietario di una stazione di servizio, è destinato a un futuro luminoso, mentre Liang lavora in una miniera di carbone. Con il cuore diviso tra i due uomini, Tao dovrà fare una scelta che coinvolgerà il resto della sua vita e quella del suo futuro figlio. In un quarto di secolo, tra una Cina in cambiamen- to radicale e l’Australia, come promessa di una vita migliore, le speranze, gli amori e le delusioni di questi personaggi devono far fronte al loro destino.


LUNEDì 22 GIUGNO

19.00 | Quinzane

MUCH LOVED di Nabil Ayouch
con Loubna Abidar, Asmaa Lazrak, Halima Karaouane | 2015, Marocco/Francia – 108’ – v.o. arabo sot.ita.
CINEMA
Presentato in collaborazione con Middle East Now Festival
Nella moderna Marrakech, Noha, Randa, Soukaina, Hlima e altre donne vivono una vita di amore in vendita. Sono prostitute, oggetto del desiderio, brandelli di carne da esporre fino allo stremo in cambio del denaro che regola i ritmi del piacere e le umiliazioni loro inflitte. Piene di gioia e unite dalla complicità, tanto dignitose quanto libere nel loro universo femminile, vincono la violenza della società marocchina che le sfrutta e al tempo stesso le condanna.
21.00 | Un certain regard
HRÙTAR / RAMS di Grimur Hakonarson
con Sigurdur Sigurjonsson,Theodor Juliusson | 2015, Islanda – 93’ – v.o. islandese sot.ita.
BIM Distribuzione| PREMIO UN CERTAIN REGARD
Due allevatori, due fratelli che, a causa di divergenze ormai sepolte tra le coltri della memoria, non si rivolgono la parola da quarant’anni. Solo una volta l’anno Gummi e Kiddi accettano di trovarsi nella stessa stanza per partecipare alla competizione locale che premia il miglior montone, un premio che regolarmente finisce in mano all’uno o all’altro. Un giorno lo sconfitto Gummi fa una scoperta preoccupante esaminando l’animale vincitore; una scoperta che mette in moto una inesorabile catena di eventi…


MARTEDì 23 GIUGNO
18.00 | Concorso
THE LOBSTER di Yorgos Lanthimos

con Colin Farrell, Rachel Weisz, Ben Whishaw | 2015, Irlanda/Regno Unito/Francia/Grecia/Paesi Bassi – 118’ – v.o. inglese sot.ita.
Good Films | PREMIO DELLA GIURIA
In un prossimo futuro ogni persona single viene arrestata, trasferita in hotel e dispone di 45 giorni di tempo per trovare l’anima gemella. Trascorso questo tempo, sarà trasformata in un animale di sua scelta. Per sfuggire a questo destino, un uomo scappa ed entra a far parte di un gruppo di resistenza: i Solitari.
20.00 | Un certain regard 
MASAAN di Neeraj Ghaywan
con Richa Chadda, Sanjay Mishra, Vicky Kaushal  | 2015, India/Francia – 103′ – v.o. indi sot.ita.
CINEMA
Presentato in collaborazione con River to River Florence Indian Film Festival
Benares, la città santa sulle rive del Gange, riserva una punizione crudele per coloro che giocano con le tradizioni morali. Deepak, un giovane di un quartiere povero, s’innamora di una ragazza di una casta diversa. Devi viene torturato dai sensi di colpa in seguito alla scomparsa del suo primo amore. Il padre di Devi, vittima della corruzione della polizia, ha perso la sua bussola morale a causa del denaro. Jhonta è in cerca di una famiglia. Tutti personaggi alla ricerca di un futuro migliore, mentre lottano tra le esigenze della vita moderna e l’attaccamento alla tradizione…
22.00 | Quinzane
ALLENDE, MI ABUELO ALLENDE di Marcia Tambutti Allende
2015, Cile/Messico – 97′ – v.o. spagnolo sot.ita.
PREMIO MIGLIOR DOCUMENTARIO
Presentato in collaborazione con Festival dei Popoli
“Salvador Allende, il primo presidente democratico-socialista eletto era anche mio nonno. L’11 settembre 1973 un colpo di stato militare di estrema destra ha destitui- to e sequestrato mio nonno e i componenti del governo, ci ha costretti all’esilio e messo una dittatura repressiva in Cile per 17 anni. Trentacinque anni dopo, ritorno in Cile alla ricerca di Chicho – il suo soprannome familiare – desiderando lasciarmi alle spalle la sua immagine iconica e riportare alla mente immagini e ricordi di lui e della nostra famiglia. Ma per la mia famiglia ci sono anche molti sentimenti irrisolti a lui collegati. Attraverso il mio viaggio avverto riluttanza e disagio, ma comincio a capire la complessità delle loro emozioni. Il paradosso tra pubblico e privato si approfondisce: la mia ricerca rispecchia la società cilena” (Marcia Tambutti)


MERCOLEDì 24 GIUGNO
ore 17.30 | Un certain regard

MASAAN di Neeraj Ghaywan
con Richa Chadda, Sanjay Mishra, Vicky Kaushal | 2015, India/Francia – 103′ – v.o. indi sot.ita.
CINEMA
Presentato in collaborazione con River to River Florence Indian Film Festival
Benares, la città santa sulle rive del Gange, riserva una punizione crudele per coloro che giocano con le tradizioni morali. Deepak, un giovane di un quartiere povero, s’innamora di una ragazza di una casta diversa. Devi viene torturato dai sensi di colpa in seguito alla scomparsa del suo primo amore. Il padre di Devi, vittima della corruzione della polizia, ha perso la sua bussola morale a causa del denaro. Jhonta è in cerca di una famiglia. Tutti personaggi alla ricerca di un futuro migliore, mentre lottano tra le esigenze della vita moderna e l’attaccamento alla tradizione…
ore 19.30 | Concorso
SHANHEGUREN/ MOUNTAINS MAY DEPART di Jia Zhang-Ke
con Zhao Tao, Zhang Yi, Liang Jingdong | 2015, Cina/Giappone/Francia – 131’ – v.o. inglese/mandarino sot.ita.
Cina, fine 1999. Tao, una giovane ragazza di Fenyang, è corteggiata da due amici d’infanzia, Zang e Lianzi. Zang, proprietario di una stazione di servizio, è destinato a un futuro luminoso, mentre Liang lavora in una miniera di carbone. Con il cuore diviso tra i due uomini, Tao dovrà fare una scelta che coinvolgerà il resto della sua vita e quella del suo futuro figlio. In un quarto di secolo, tra una Cina in cambiamen- to radicale e l’Australia, come promessa di una vita migliore, le speranze, gli amori e le delusioni di questi personaggi devono far fronte al loro destino.


GIOVEDì 25 GIUGNO

ore 19.30 | Concorso
UMIMACHI DIARY / OUR LITTLE SISTER di Hirokazu Kore-Eda
con Haruka Ayase, Masami Nagasawa, Kaho | 2015, Giappone – 128’ – v.o. giapponese sot.ita.
BIM Distribuzione
Nella cittadina di Kamakura vivono tre sorelle (Sachi, Yoshino e Chika) il cui padre le ha lasciate da 15 anni per iniziare una nuova convivenza. In occasione del suo funerale le ragazze fanno la conoscenza della sorellastra adolescente Suzu che accetta volentieri l’invito ad andare a vivere con loro.
ore 21.45 | Un certain regard
AN di Naomi Kawase
con Nagase Masatoshi, Kiki Kirin, Uchida Kyara |2015, Giappone/Francia/Germania – 113’ – v.o. giapponese sot.ita.
CINEMA
Sentaro è il proprietario di un panificio che vende dorayaki. La sua vita cambia con l’arrivo di Tokue, una donna settantenne con le mani sfigurate che si presenta al negozio in cerca di lavoro. Sorpreso dal sapore della pasta di fagioli rossi di Tokue, Sentaro decide di assumerla e il negozio comincia a prosperare.


VENERDì 26 GIUGNO
ore 19.00 | Un certain regard
AN di Naomi Kawase
con Nagase Masatoshi, Kiki Kirin, Uchida Kyara |2015, Giappone/Francia/Germania – 113’ – v.o. giapponese sot.ita.
CINEMA
Sentaro è il proprietario di un panificio che vende dorayaki. La sua vita cambia con l’arrivo di Tokue, una donna settantenne con le mani sfigurate che si presenta al negozio in cerca di lavoro. Sorpreso dal sapore della pasta di fagioli rossi di Tokue, Sentaro decide di assumerla e il negozio comincia a prosperare.
ore 21.00 | Fuori Concorso
LA TÊTE HAUTE / STANDING TALL di Emmanuelle Bercot

con Chaterine Deneuve, Rod Paradot, Benoît Magimel | 2015, Francia – 120’ – v.o. francese sot.ita.
Officine Ubu
Malony è stato abbandonato da sua madre all’età di 6 anni e da allora fa dentro e fuori da istituti e la giudice dei minori, Florence, viene costantemente chiamata a decidere del suo futuro. Il ragazzo viene affidato al tutoring di Yann, un educatore che comprende le sue difficoltà avendo avuto un’infanzia difficile. Il ragazzo ha una bassissima autostima e neppure le attenzioni che gli rivolge Tess, figlia di una insegnante di un istituto, sembrano inizialmente rassicurarlo.

 

Il festival è stato realizzato con il contributo della Banca di Cambiano 

banca_di_credito_cooperativo_di_cambiano_logo_mobile_@2x

 

 

scarica

 

titoli_per_sito

Ingresso: 7,50 € | ridotto*: 6€
*Riduzioni: studenti, anziani over 65, under 25, soci Arci e Coop tessera Istituto francese, tessera Mediateca Regionale Toscana

preventida
 

Abbonamento 6 ingressi: 27€
Abbonamento 10 ingressi: 40€ | ridotto Under 25: 35€

ATTENZIONE:  Gli abbonamenti sono esauriti. Ricordiamo a chi lo avesse acquistato che potrà ritirarlo dal 17 Giugno a Spazio Alfieri presentando la mail ricevuta, e che sempre dal 17 potrà richiedere i biglietti omaggio dei 6/10 spettacoli a cui è interessato. L’abbonamento non garantisce il posto in sala a meno che non sia accompagnato dal relativo biglietto omaggio ritirato in cassa.

 

 

come

alfieri_pulsante