Dal 5 maggio allo Spazio Alfieri al via la nuova edizione di “Ciak sul lavoro”

Dal 5 maggio allo Spazio Alfieri di Firenze l’edizione 2017 di Ciak sul lavoro

Sette i film in programma, con due anteprime e molti ospiti.
Grande inizio il 5 maggio con “Merci patron !” di François Ruffin , film francese, caustico e irriverente, che ha riscosso grande successo in patria. Sarà presente in sala Patrick Flecheux collaboratore del regista e attivista di “Fakir”.
La rassegna prosegue il 10 maggio con “Le ultime cose”, opera prima di Irene Dionisio, presente in sala. Il film, presentato allo scorso Festival del cinema di Venezia, racconta in tre storie l’estremo viaggio delle cose che proprietari impoveriti sono costretti ad abbandonare al Banco dei pegni.
Il 12 maggio è la volta di Edoardo Leo che sarà presente alla proiezione del suo ultimo film “Che vuoi che sia” una divertente ma amara e feroce commedia su una coppia di giovani precari.
Lunedì 15 un altro film divertente e cattivo allo stesso tempo “In bici senza sella”, presentato in anteprima fiorentino alla presenza dell’attore (e produttore) Alessandro Giuggioli.
Martedì 16, alla presenza di una grande attrice del cinema italiano, Ottavia Piccolo, sarà proiettato “7 minuti”. Da un bel testo teatrale di Stefano Massini, che si aggancia a una storia vera, un gruppo di donne (interpretate da un gruppo di affiatatissime attrici), il lavoro in fabbrica e una decisione, solo apparentemente di poco conto, da prendere.
Lunedì 22 “Gli ultimi saranno ultimi”, con Paola Cortellesi, affiancata da Alessandro Gassman. Sarà presente in sala il regista Massimiliano Bruno.
Il 23 maggio “Il più grande sogno”chiude la rassegna con una storia vera che parla di riscatto, quello del protagonista Mirko Frezza, che, appena uscito dal carcere, riesce a farsi interprete del disagio e dei bisogni della sua comunità e viene eletto presidente del comitato di quartiere. Sarà presente il giovane regista Michele Vannucci.

Info: www.spazioalfieri.it.

FacebookTwitterWhatsAppEmail