Al cinema La Compagnia va in scena la Primavera di Cinema Orientale 2017

Marzo segna l’arrivo della Primavera che per noi vuol dire soprattutto Cinema Orientale.
Il vento di primavera anche quest’anno soffia dalla corea del sud (Florence Korea Film Fest) per spaziare lungo tutto il medio oriente (Middle East Now), e tornare, a fine aprile, in estremo oriente tra Cina e Hong Kong (Dragon Film Festival).

Florence Korea Film Fest

23-30 marzo | la compagnia, firenze
31 marzo | teatro verdi, firenze

La kermesse dedicata alla cinematografia sudcoreana festeggia la sua quindicesima edizione con cartellone di film ancora più ricco: 43 titoli tra corti e lungometraggi premiati nei festival tutto il mondo e la presenza di vari ospiti, tra cui spicca il nome del regista-culto Park Chan-wook, che sarà a Firenze per presentare la prima italiana del suo ultimo film The Handmaiden e tenere una lezione di cinema aperta al pubblico. In programma anche una retrospettiva di 13 titoli a lui dedicata. Focus sulla figura della donna nel cinema sudcoreano, con opere che spazieranno dal documentario al film in costume, fino al thriller, una selezione delle più originali pellicole horror dell’ultimo anno, una sezione dedicata ai grandi nomi del cinema coreano, con film campioni d’incassi in patria, e uno spazio riservato ai lavori di giovani e promettenti registi indipendenti, senza dimenticare l’animazione.

A completare il programma del Florence Korea Film Fest ci saranno mostre, eventi sportivi e spettacoli organizzati nell’ambito della Korea Week – settimana dedicata alla cultura del “Paese del Calmo Mattino” – che si terranno in varie location fiorentine.

SCHEDA E PROGRAMMA DEL FESTIVAL   |  www.florencekoreafilmfest.it


Middle East Now

4-9 aprile | la compagnia e CINEMA STENSEN, FIRENZE

Il festival quest’anno presenta il volto più “urban” del Medio Oriente contemporaneo. Giunto all’VIII edizione, il Middle East Now proporrà una full immersion nella cultura mediorientale, grazie al cinema, documentari, arte contemporanea, musica, food, incontri ed eventi. Oltre al La Compagnia, il festival si svolgerà al Cinema Stensen e altre location cittadine. Il tema di questa edizione è “Urban Middle East”, per indagare la dimensione urbana della vita in Medio Oriente, e le città come metafora della complessità del vivere in questa parte del mondo, ma anche luogo di creatività e di espressione culturale.

Oltre 40 film – quasi tutti in anteprima italiana ed europea. Film d’apertura del festival sarà l’anteprima italiana di The last man in Aleppo, acclamato e potente documentario co-diretto dal regista siriano Feras Fayyad e dal danese Steen Johannessen, vincitore del Grand Jury Prize all’ultimo Sundance Film Festival. Focus sull’Egitto, con una selezione di anteprime che raccontano il paese in un momento più che mai critico della sua storia recente. Tra i titoli in programma In the Last Days of the City di Tamer Elsayed, sinfonia dedicata al Cairo. Tra le anteprima italiane, da segnalare il documentario dall’Iraq, Nowhere to Hide, di Zaradasht Ahmed, sull’incredibile storia dell’infermiere Nori Sharif, e sulla sua resistenza quotidiana nel cosiddetto “triangolo della morte”, la zona più pericolosa del centro dell’Iraq.

Tra gli eventi speciali la mostra “Saudi tales of Love” di Tasneem Alsultan (alla Fondazione Studio Marangoni), giovane fotografa saudita, con un progetto che racconta storie personali di amore, divorzi e “guardiania” maschile, nei ritratti di donne che hanno fatto scelte coraggiose in Arabia Saudita; un’installazione delle sorelle marocchino-libanesi Harakat Sisters, fashion designer dallo spirito nomade e dalla creatività pop middle east; la partecipazione dello chef Philip Juma, astro nascente della Iraqi cuisine e fondatore del progetto Juma Kitchen, che sarà protagonista di un corso di cucina. Inoltre due lezioni con Maha Yacoub, la più nota insegnante di arabo on line, con migliaia di follower su Youtube, dedicati alle frasi semplici da utilizzare nella vita di tutti i giorni, dalla Palestina al Marocco.

SCHEDA E PROGRAMMA DEL FESTIVAL   |  www.middleeastnow.it


Dragon Film Festival

18-23 aprile | museo del tessuto, prato
19-23 aprile | la compagnia, Firenze

La rassegna dedicata al meglio della cinematografia da Cina Continentale, Hong Kong e Taiwan. Sarà il regista Lu Chuan l’ospite d’onore della IV edizione del festival. Acclamato dalla critica e osteggiato dalla censura, il pluripremiato cineasta pioniere della nuova stagione del cinema cinese sarà in Toscana per presentare in anteprima italiana il suo ultimo lavoro Born in China, un’immersione nella fauna del suo paese attraverso le storie di tre tra i suoi rappresentanti più spettacolari: il panda gigante, la scimmia dorata e il leopardo delle nevi.

16 titoli in cartellone, tra lavori premiati nei festival di tutto il mondo e pellicole campioni d’incassi, di cui la maggior parte in prima Italiana. Il festival si svolgerà in parallelo tra La Compagnia di Firenze e il Museo del Tessuto di Prato, per continuare il fruttuoso dialogo già portato avanti durante le precedenti edizioni con una delle più importanti comunità cinesi in Italia.

Tra i film da segnalare per la Cina c’è I’m not Madame Bovary, di Feng Xiaogang, una divertente commedia che racconta di una donna che, accusata falsamente di adulterio dal marito truffaldino, affronterà dieci anni di scontri legali per avere la sua rivalsa. Mojin: the lost legend, di Wuershan, coinvolgente avventura in 3D, tra cacciatori di tombe, avventurieri e affaristi senza scrupoli. Nella selezione di film provenienti da Hong Kong spiccano Little big master, commuovente inno ai piccoli eroi che ogni giorno realizzano grandi imprese passando quasi inosservati, Office, commedia musicale firmata dal maestro Johnnie To e The Grandmaster, ultimo lavoro di Wong Kar-wai, basato sulla vita del maestro di arti marziali mentore di Bruce Lee. Per Taiwan in programma The assassin, di Hou Hsiao-hsien, splendido lavoro in costume ambientato nella Cina del VIII secolo vincitore del premio per la Miglior regia al 68/mo Festival di Cannes.

www.dragonfilmfestival.com

FacebookTwitterWhatsAppEmail